Concilio di Alessandria (363)

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
Alessandria (Alexandrinum)

[[File:|250px]]

Concili non ecumenici della Chiesa cattolica
Data 363
Convocato da {{{convocato}}}
Presieduto da

Atanasio di Alessandria

Partecipanti
Argomenti Conferma del Concilio di Nicea
Documenti
Gruppi scismatici
Concilio precedente {{{precedente}}}
Concilio successivo {{{successivo}}}
Disambig-dark.svg
Nota di disambigua - Se stai cercando altri concili svoltisi nella stessa città, vedi Concilio di Alessandria.

Il Concilio di Alessandria (Concilium Alexandrinum) è un sinodo locale che si è tenuto ad Alessandria d'Egitto nel 363, sotto la presidenza del vescovo Atanasio.

L'imperatore Gioviano, confuso da scismi ed eresie che scuotevano l'impero orientale, aveva chiesto ad Atanasio una trattazione sulla fede cristiana. Il concilio rispose esortando l'imperatore a fare riferimento al credo niceno stabilito dal Concilio di Nicea (325).

Bibliografia
  • Edward H. Landon, A Manual of Councils of the Holy Catholic Church, vol. 1, John Grant, Edimburgo 1909, p. 22, online.
Voci correlate


Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.