Concilio di Costantinopoli (1593)

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
Costantinopoli (Constantinopolitanum)

[[File:|250px]]

Concili non ecumenici della Chiesa cattolica
Data Febbraio 1593
Convocato da {{{convocato}}}
Presieduto da

Geremia II Tranos

Partecipanti
Argomenti Patriarcato di Mosca
Documenti
Gruppi scismatici
Concilio precedente {{{precedente}}}
Concilio successivo {{{successivo}}}
Disambig-dark.svg
Nota di disambigua - Se stai cercando altri concili svoltisi nella stessa città, vedi Concilio di Costantinopoli (disambigua).

Il Concilio di Costantinopoli (Concilium Constantinopolitanum) è un sinodo locale che si è tenuto a Costantinopoli (attuale Istanbul, Turchia) nel febbraio 1593, presieduto dal patriarca Geremia II Tranos.

In precedenza la Russia, come gli altri territori ortodossi, era sotto diretto controllo del patriarca di Costantinopoli. Il clero russo chiese di costituire una chiesa autonoma (autocefala, "con la propria testa"), decisione ratificata dal Concilio di Mosca (26 gennaio 1589), con la partecipazione del patriarca di Costantinopoli Geremia II Tranos.

Il Concilio di Costantinopoli ratificò la decisione ed eresse il patriarcato di Mosca.

Bibliografia
  • (EN) Edward H. Landon, A Manual of Councils of the Holy Catholic Church, John Grant, Edimburgo 1909, vol. 1, p. 227-228, online
Voci correlate


Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.