Concilio di Alessandria (306)

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
Alessandria (Alexandrinum)

[[File:|250px]]

Concili non ecumenici della Chiesa cattolica
Data 306
Convocato da {{{convocato}}}
Presieduto da

Pietro di Alessandria

Partecipanti
Argomenti Scomunica di Melezio di Licopoli
Documenti
Gruppi scismatici
Concilio precedente {{{precedente}}}
Concilio successivo {{{successivo}}}
Disambig-dark.svg
Nota di disambigua - Se stai cercando Se stai cercando altri concili omonimi, vedi Concilio di Alessandria.

Il Concilio di Alessandria (Concilium Alexandrinum) è un sinodo locale che si è tenuto ad Alessandria d'Egitto nel 306, guidato dal vescovo Pietro di Alessandria.

Il concilio ha stabilito la scomunica del vescovo Melezio di Licopoli, accusato tra le altre cose di aver abiurato la fede durante la persecuzione. Melezio non accettò la scomunica e diede vita a un gruppo scismatico, detti melaziani, che furono attivi per circa cinquant'anni.

Bibliografia
  • (LA) Mansi Vol. 2, p. 407, online
  • Edward H. Landon, A Manual of Councils of the Holy Catholic Church, vol. 1, John Grant, Edimburgo 1909, p. 17, online.
Voci correlate


Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.