Concilio di Cartagine (398)

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
Cartagine (Carthaginiense)

[[File:|250px]]

Concili non ecumenici della Chiesa cattolica
Data 8 novembre 398
Convocato da {{{convocato}}}
Presieduto da

Aurelio di Cartagine

Partecipanti 214
Argomenti Vita e condotta del clero
Documenti 104 canoni
Gruppi scismatici
Concilio precedente {{{precedente}}}
Concilio successivo {{{successivo}}}
Disambig-dark.svg
Nota di disambigua - Se stai cercando altri concili svoltisi nella stessa città, vedi Concilio di Cartagine.

Il Concilio di Cartagine (Concilium Carthaginiense) è un sinodo locale che si è tenuto a Cartagine (attuale Tunisia) l'8 novembre 398, con la presenza di 214 vescovi (incluso Agostino d'Ippona) presieduti dal vescovo Aurelio di Cartagine.

Il concilio ha promulgato 104 canoni, attinenti soprattutto vita e condotta del clero. Per esempio: elenca le caratteristiche positive richieste ai candidati agli ordini, vieta ai vescovi la lettura di opere pagane, ma non eretiche, impone la scomunica per chi esce dalla chiesa durante la predica, impone la residenza ai parroci, capelli corti e barba, permette il lavoro manuale, vieta il digiuno domenicale, vieta la predica delle donne.

Bibliografia
  • (EN) Edward H. Landon, A Manual of Councils of the Holy Catholic Church, John Grant, Edimburgo 1909, vol. 1, p. 122-124, online
Voci correlate


Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.