Concilio di Tolosa (1229)

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
Tolosa (Tolosanum)

[[File:{{{immagine}}}|250px]]

Concili non ecumenici della Chiesa cattolica
Data Settembre 1229
Convocato da Raimondo VII di Tolosa
Presieduto da


Partecipanti
Argomenti Eresie
Documenti 45 canoni
Gruppi scismatici
Concilio precedente {{{precedente}}}
Concilio successivo {{{successivo}}}

Il Concilio di Tolosa (Concilium Tolosanum) è un sinodo locale che si è tenuto a Tolosa nel settembre 1229, fortemente voluto dal conte Raimondo VII di Tolosa.

I quarantacinque canoni promulgati dal concilio riguardano il contrasto alle eresie all'epoca particolarmente diffuse nel sud della Francia, per esempio: i parroci sono esortati a indicare ai vescovi gli indizi di diffusione delle eresie; ordina la distruzione della casa degli eretici; vieta punizioni prima di aver accertato effettivamente l'eresia; impone agli eretici di indossare due croci sul vestito; impone a ogni cristiano di giurare ogni due anni di non essere eretico; vieta ai laici di possedere copie della bibbia, in particolare in lingua volgare; impone la partecipazione alla messa domenicale e alle feste; vieta alle donne nobili che possiedono castelli o fortificazioni di sposare eretici; vieta ai giudici di prendere tangenti.

Bibliografia
  • (EN) Edward H. Landon, A Manual of Councils of the Holy Catholic Church, John Grant, Edimburgo 1909, vol. 2, p. 171-172, online


Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.