Concilio di Costantinopoli (1266)

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
Costantinopoli (Constantinopolitanum)

[[File:|250px]]

Concili non ecumenici della Chiesa cattolica
Data 1266
Convocato da {{{convocato}}}
Presieduto da

Michele VIII Paleologo

Partecipanti
Argomenti Destituzione patriarca
Documenti
Gruppi scismatici
Concilio precedente {{{precedente}}}
Concilio successivo {{{successivo}}}
Disambig-dark.svg
Nota di disambigua - Se stai cercando altri concili svoltisi nella stessa città, vedi Concilio di Costantinopoli (disambigua).

Il Concilio di Costantinopoli (Concilium Constantinopolitanum) è un sinodo locale che si è tenuto a Costantinopoli (attuale Istanbul, Turchia) nel 1266, presieduto dall'imperatore Michele VIII Paleologo.

Su volere dell'imperatore, il concilio ha deposto per la seconda volta ed esiliato il patriarca Arsenio Autoriano, che lo stesso imperatore aveva deposto nel 1260 e poi reintegrato col Concilio di Costantinopoli (1262). La seconda e definitiva deposizione fu dovuta alla scomunica che il patriarca aveva rivolto all'imperatore per avere accecato Giovanni IV Lascaris.

Bibliografia
  • (EN) Edward H. Landon, A Manual of Councils of the Holy Catholic Church, John Grant, Edimburgo 1909, vol. 1, p. 223-224, online
Voci correlate


Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.