Template:Pagina principale/Liturgia/TOf2

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
Jump to navigation Jump to search

Questa pagina presenta tutti i template per la liturgia feriale del Tempo Ordinario (dalla XII alla XXII settimana) che appaiono nel box liturgia del giorno della pagina principale.

Vedi anche quelli fino all'XI settimana e quelli dalle settimane XXIII-XXXIV.

Template da usare

Per preparare questi template si devono usare i template rinchiusi nel cassetto seguente:

XII settimana

I lettura e Salmo anno dispari I lettura e Salmo anno pari Alleluia e Vangelo
lunedì modifica
modifica
modifica
  • Vangelo - Mt 7,1-5 : Togli prima la trave dal tuo occhio.
    Gesù comanda di non giudicare nessuno, per non essere giudicati da Dio; paragona poi a una pagliuzza quanto di male vediamo negli altri, e a una trave quanto c'è in noi: ognuno deve anzitutto lavorare su se stesso.
martedì modifica
modifica
modifica
mercoledì modifica
modifica
modifica
giovedì modifica
modifica
  • Prima lettura - 2Re 24,8-17 : Il re di Babilonia deportò Ioiachìn e tutti gli uomini di valore a Babilonia.
    Nel 597 Gerusalemme, capitale del regno di Giuda, fu conquistata dai babilonesi e la sua elite deportata.
  • Salmo responsoriale - dal Sal 79[78 ] - Rit.: Salvaci, Signore, per la gloria del tuo nome.
modifica
venerdì modifica
modifica
modifica
sabato modifica
modifica
  • Prima lettura - Lam 2,2.10-14.18-19 : Grida dal tuo cuore al Signore, gemi, figlia di Sion.
    Il libro delle Lamentazioni fa vedere la sofferenza del popolo in esilio e la consapevolezza che questo è la conseguenza del loro peccato per essersi lasciati lusingare da falsi profeti ed essersi allontanati dal Dio dell'alleanza. L'unica speranza è l'ascolto dei veri profeti che invitano alla preghiera rivolta al Signore con grida e lacrime di pentimento.
  • Salmo responsoriale - dal Sal 74[73 ] - Rit.: Non dimenticare, Signore, la vita dei tuoi poveri.
modifica

XIII settimana

I lettura e Salmo anno dispari I lettura e Salmo anno pari Alleluia e Vangelo
lunedì modifica
modifica
modifica
martedì modifica
modifica
modifica
mercoledì modifica
modifica
  • Prima lettura - Am 5,14-15.21-24 : Lontano da me il frastuono dei vostri canti; piuttosto scorra la giustizia come un torrente perenne.
    Il popolo che onora Dio non può limitarsi solamente ad una ritualità esteriore. Dio la gradisce solo se è espressione di un atteggiamento sincero dell'animo e quando è seguita da una condotta esemplare.
  • Salmo responsoriale - dal Sal 50[49 ] - Rit.: A chi cammina per la retta via mostrerò la salvezza di Dio.
modifica
giovedì modifica
modifica
  • Prima lettura - Am 7,10-17 : Va’, profetizza al mio popolo.
    Il profeta Amos annuncia un esilio come castigo di Israele, ma non viene ascoltato anzi è allontanato dal sacerdote del re. Amos allora, risponde che la sua profezia viene da Dio ed è stato Lui ad inviarlo.
  • Salmo responsoriale - dal Sal 19[18 ] - Rit.: I giudizi del Signore sono fedeli e giusti.
modifica
venerdì modifica
modifica
  • Prima lettura - Am 8,4-6.9-12 : Manderò la fame nel paese; non fame di pane ma di ascoltare le parole del Signore.
    Il profeta denuncia il commercio disonesto fatto dai mercanti al Tempio e annuncia che le feste si cambieranno in lutto e non solo vi sarà fame nel paese ma anche il silenzio di Dio che non parlerà più per bocca dei profeti.
  • Salmo responsoriale - dal Sal 119[118 ] - Rit.: Non di solo pane vivrà l'uomo, ma di ogni parola che esce dalla bocca di Dio.
modifica
  • Vangelo - Mt 9,9-13 : Non sono i sani che hanno bisogno del medico, ma i malati. Misericordia io voglio e non sacrifici.
    Il pubblicano seduto al banco delle imposte alla chiamata di Gesù lascia tutto e lo segue. Mentre Gesù è a tavola molti pubblicani e peccatori siedono con Lui, alle proteste dei farisei Egli precisa che non è venuto a salvare i giusti ma i peccatori.
sabato modifica
modifica
modifica

XIV settimana

I lettura e Salmo anno dispari I lettura e Salmo anno pari Alleluia e Vangelo
lunedì modifica
modifica
modifica
  • Vangelo - Mt 9,18-26 : Mia figlia è morta proprio ora; ma vieni ed ella vivrà.
    Matteo descrive due miracoli di Gesù, quello di una donna che soffriva d'emorragia e si trova guarita dopo aver toccato il suo mantello e quello della figlia di un capo che era già stata dichiarata morta e che Gesù nonostante le derisioni della gente incredula prende per mano e la rialza guarita.
martedì modifica
modifica
modifica
mercoledì modifica
modifica
modifica
giovedì modifica
modifica
modifica
  • Vangelo - Mt 10,7-15 : Gratuitamente avete ricevuto, gratuitamente date.
    Nell'inviare i suoi discepoli ad annunciare il vangelo, Gesù specifica che la caratteristica principale deve essere la gratuità e il disinteresse per le cose materiali. Egli invita anche ad augurare la pace là dove vengono accolti e per coloro che non li accolgono il castigo verrà nel giorno del giudizio.
venerdì modifica
modifica
modifica
sabato modifica
modifica
modifica

XV settimana

I lettura e Salmo anno dispari I lettura e Salmo anno pari Alleluia e Vangelo
lunedì modifica
modifica
  • Prima lettura - Is 1,10-17 : Lavatevi, purificatevi, allontanate dai miei occhi il male delle vostre azioni.
    Dio ammonisce il popolo per bocca di Isaia: Egli non gradisce le pratiche cultuali vuote e senza senso ma chiede che venga ricercata la giustizia e il soccorso verso i deboli.
  • Salmo responsoriale - dal Sal 50[49 ] - Rit.: A chi cammina per la retta via, mostrerò la salvezza di Dio.
modifica
martedì modifica
modifica
  • Prima lettura - Is 7,1-9 : Se non crederete, non resterete saldi.
    Dio per bocca di Isaia, annuncia al re di Israele che non abbadonerà il suo popolo e non permetterà che la città venga espugnata dai nemici ma chiede di avere fede in lui altrimenti non avranno stabilità.
  • Salmo responsoriale - dal Sal 48[47 ] - Rit.: Dio ha fondato la sua città per sempre.
modifica
mercoledì modifica
modifica
modifica
giovedì modifica
modifica
modifica
venerdì modifica
modifica
  • Prima lettura - Is 38,1-6.21-22.7-8 : Ho udito la tua preghiera e ho visto le tue lacrime.
    Ezechia, re, che è sempre stato fedele al Signore, si ammala gravemente e il profeta Isaia gli comunica che morirà poichè il suo male è molto grave. Ezechia pronuncia allora, tra le lacrime una preghiera al Signore, Egli la ascolta e concede ancora quindici anni alla vita di Ezechia e promette la protezione della città dai suoi nemici.
  • Salmo responsoriale - Is 38,10-12.16 - Rit.: Tu, Signore, hai preservato la mia vita dalla fossa della distruzione.
modifica
sabato modifica
modifica
  • Prima lettura - Mi 2,1-5 : Sono avidi di campi e li usurpano, di case e se le prendono.
    Michea profetizza a nome del Signore la rovina e il castigo per i prepotenti e coloro che opprimono gli umili, un castigo che li vedrà esclusi dall'alleanza e non avranno più parte all'eredità del Signore che verrà consegnata ad altri.
  • Salmo responsoriale - dal Sal 9 - Rit.: Non dimenticare i poveri, Signore!
modifica

XVI settimana

I lettura e Salmo anno dispari I lettura e Salmo anno pari Alleluia e Vangelo
lunedì modifica
modifica
modifica
martedì modifica
modifica
modifica
mercoledì modifica
modifica
  • Prima lettura - Ger 1,1.4-10 : Ti ho stabilito profeta delle nazioni.
    Questo brano descrive la vocazione di Geremia, il profeta esita di fronte alla chiamata del Signore e si dichiara incapace e troppo giovane ma il Signore lo incoraggia: sarà lui a proteggerlo e a mettergli le Sue parole nella bocca.
  • Salmo responsoriale - dal Sal 71[70 ] - Rit.: La mia bocca, Signore, racconterà la tua giustizia.
modifica
giovedì modifica
modifica
  • Prima lettura - Ger 2,1-3.7-8.12-13 : Hanno abbandonato me, sorgente di acqua viva, per scavarsi cisterne screpolate.
    Geremia per bocca di Dio rimprovera a Gerusalemme tutte le sue iniquità. Il suo rapporto con Dio era pari a quello di due innamorati ma nonostante tutti i benefici che Egli le ha concesso si è pervertita moralmente e religiosamente e perciò il Signore non la proteggerà più.
  • Salmo responsoriale - dal Sal 36[35 ] - Rit.: Dissetaci, Signore, sorgente d'acqua viva.
modifica
venerdì modifica
modifica
modifica
sabato modifica
modifica
modifica

XVII settimana

I lettura e Salmo anno dispari I lettura e Salmo anno pari Alleluia e Vangelo
lunedì modifica
modifica
modifica
martedì modifica
modifica
modifica
mercoledì modifica
modifica
  • Prima lettura - Ger 15,10-16.21 : Perché il mio dolore è senza fine? «Se ritornerai, starai alla mia presenza».
    Con questo lamento Geremia esprime la sua preghiera e confessione a Dio: un tempo la Sua parola era cibo e gioia ora invece è tormento. Dio lo fa ritornare a Lui fiducioso e lo renderà fortificato e protetto e i suoi nemici non potranno prevalere.
  • Salmo responsoriale - dal Sal 59[58 ] - Rit.: O Dio, tu sei il mio rifugio nel giorno della mia angoscia.
modifica
giovedì modifica
modifica
modifica
venerdì modifica
modifica
  • Prima lettura - Ger 26,1-9 : Tutto il popolo si radunò contro Geremìa nel tempio del Signore.
    Gli ammonimenti che fa Geremia a nome di Dio, contro il culto esteriore e superstizioso del tempio, suscitano lo sdegno dei sacerdoti, dei profeti e del popolo che lo accusano di aver predetto nel nome del Signore, la distruzione del tempio e della città e decidono di farlo morire.
  • Salmo responsoriale - dal Sal 69[68 ] - Rit.: Nella tua grande bontà, rispondimi, o Dio.
modifica
  • Vangelo - Mt 13,54-58 : Non è costui il figlio del falegname? Da dove gli vengono allora tutte queste cose?
    Mentre Gesù si trova a predicare nella sua patria, la gente stupita si domanda da dove gli venisse tutta questa sapienza e il potere di compiere miracoli. Lui era conosciuto ed erano noti anche i suoi "fratelli", perciò le sue parole e i suoi gesti suscitavano scandalo. Allora Gesù disse che un profeta non è disprezzato se non nella sua casa e poiché erano increduli, non operò miracoli.
sabato modifica
modifica
modifica

XVIII settimana

I lettura e Salmo anno dispari I lettura e Salmo anno pari Alleluia e Vangelo
lunedì modifica
modifica
modifica
martedì modifica
modifica
modifica
mercoledì modifica
modifica
modifica
giovedì modifica
modifica
  • Prima lettura - Ger 31,31-34 : Concluderò un’alleanza nuova e non ricorderò più il peccato.
    Geremia annuncia a Israele la nuova alleanza che Dio farà con il suo popolo, una alleanza che supererà quella data a Mosè: non sarà più scritta nelle tavole della legge ma nei loro cuori, sarà eterna e basata sull'amore e il perdono.
  • Salmo responsoriale - dal Sal 51[50 ] - Rit.: Crea in me, o Dio, un cuore puro.
modifica
venerdì modifica
modifica
modifica
sabato modifica
modifica
modifica

XVIII settimana

I lettura e Salmo anno dispari I lettura e Salmo anno pari Alleluia e Vangelo
lunedì modifica
modifica
modifica
martedì modifica
modifica
modifica
mercoledì modifica
modifica
modifica
giovedì modifica
modifica
  • Prima lettura - Ger 31,31-34 : Concluderò un’alleanza nuova e non ricorderò più il peccato.
    Geremia annuncia a Israele la nuova alleanza che Dio farà con il suo popolo, una alleanza che supererà quella data a Mosè: non sarà più scritta nelle tavole della legge ma nei loro cuori, sarà eterna e basata sull'amore e il perdono.
  • Salmo responsoriale - dal Sal 51[50 ] - Rit.: Crea in me, o Dio, un cuore puro.
modifica
venerdì modifica
modifica
modifica
sabato modifica
modifica
modifica

XIX settimana

I lettura e Salmo anno dispari I lettura e Salmo anno pari Alleluia e Vangelo
lunedì modifica
modifica
modifica
martedì modifica
modifica
  • Prima lettura - Ez 2,8-3,4 : Io mangiai quel rotolo: fu per la mia bocca dolce come il miele.
    Il profeta viene incaricato da Dio di riferire al popolo il suo volere, apparentemente doloroso, ma poi mostratosi benevolo.
  • Salmo responsoriale - dal Sal 119[118 ] - Rit.: Quanto sono dolci al mio palato le tue promesse, Signore.
modifica
mercoledì modifica
modifica
modifica
  • Vangelo - Mt 18,15-20 : Se ti ascolterà, avrai guadagnato il tuo fratello.
    L'insegnamento di Gesù è un invito alla moderazione riguardo alla correzione fraterna e la condanna del fratello è possibile solo quando egli persevera nel male e rifiuta ogni correzione. Inoltre, questo atto si deve realizzare nella preghiera e nell'unità.
giovedì modifica
modifica
modifica
venerdì modifica
modifica
  • Prima lettura - Ez 16,1-15.60.63 : La tua bellezza era perfetta. Ti avevo reso uno splendore. Tu però ti sei prostituita.
    Nel presente brano Ezechiele accusa la nazione di essere stata infedele al Signore in tutta la sua storia, abbandonata e priva di tutto come una trovatella era stata scelta da Dio come sua sposa e nonostante questo divenne infedele. Ma Dio ha continuato ad amarla ed ora le prepara un futuro di conversione e di ritorno a lui.
  • Salmo responsoriale - Is 12,2-6 - Rit.: La tua collera, Signore, si è placata e tu mi hai consolato.
modifica
sabato modifica
modifica
modifica

XX settimana

I lettura e Salmo anno dispari I lettura e Salmo anno pari Alleluia e Vangelo
lunedì modifica
modifica
modifica
martedì modifica
modifica
modifica
mercoledì modifica
modifica
modifica
giovedì modifica
modifica
modifica
venerdì modifica
modifica
modifica
sabato modifica
modifica
modifica

XXI settimana

I lettura e Salmo anno dispari I lettura e Salmo anno pari Alleluia e Vangelo
lunedì modifica
modifica
modifica
martedì modifica
modifica
modifica
  • Vangelo - Mt 23,23-26 : Queste erano le cose da fare, senza tralasciare quelle.
    Continuano i guai pronunciati da Gesù nei confronti degli scribi e farisei, tacciati di ipocrisia perché osservano le prescrizioni minute della Legge e altre usanze e trascurano i grandi precetti.
mercoledì modifica
modifica
modifica
giovedì modifica
modifica
modifica
venerdì modifica
modifica
modifica
sabato modifica
modifica
modifica

XXII settimana

I lettura e Salmo anno dispari I lettura e Salmo anno pari Alleluia e Vangelo
lunedì modifica
modifica
modifica
  • Vangelo - Lc 4,16-30 : Mi ha mandato a portare ai poveri il lieto annuncio… Nessun profeta è bene accetto nella sua patria.
    Gesù nella sinagoga di Nazareth si presenta come annunciatore di libertà, colui che è venuto a compiere le Scritture e portare a compimento il piano di Dio, ma il popolo non gli crede e pieno di sdegno lo scaccia dalla città.
martedì modifica
modifica
modifica
mercoledì modifica
modifica
modifica
giovedì modifica
modifica
modifica
venerdì modifica
modifica
modifica
sabato modifica
modifica
modifica