Concilio di Costantinopoli (1054)

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Costantinopoli (Constantinopolitanum)

[[File:|250px]]

Concili non ecumenici della Chiesa cattolica
Data 1054
Convocato da {{{convocato}}}
Presieduto da

Michele I Cerulario

Partecipanti
Argomenti Grande scisma
Documenti
Gruppi scismatici
Concilio precedente {{{precedente}}}
Concilio successivo {{{successivo}}}
Disambig-dark.svg
Nota di disambigua - Se stai cercando altri concili svoltisi nella stessa città, vedi Concilio di Costantinopoli (disambigua).

Il Concilio di Costantinopoli (Concilium Constantinopolitanum) è un sinodo locale che si è tenuto a Costantinopoli (attuale Istanbul, Turchia) nel 1054, presieduto dal patriarca Michele I Cerulario.

In precedenza, il patriarca Michele I Cerulario aveva scritto una lettera al vescovo pugliese Giovanni di Trani, rimproverando ai latini diversi errori (pane azzimo etc.). Nel 1051 il papa Leone IX rispose al patriarca con una dura lettera e indisse un concilio a Roma nel quale furono scomunicate le chiese greche. Inviò poi tre suoi legati a Costantinopoli, e il 16 luglio 1054 il cardinale latino Umberto di Silvacandida scomunicò il patriarca Michele e i suoi seguaci, lasciando la bolla sull'altare della basilica di Santa Sofia.

In tutta risposta, il patriarca indisse questo concilio il quale scomunicò i tre legati e tutti coloro che fossero d'accordo con loro.

Bibliografia
  • (EN) Edward H. Landon, A Manual of Councils of the Holy Catholic Church, John Grant, Edimburgo 1909, vol. 1, p. 220, online
Voci correlate

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.