Concilio di Costantinopoli (1450)

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Costantinopoli (Constantinopolitanum)

[[File:|250px]]

Concili non ecumenici della Chiesa cattolica
Data Ca. 1450
Convocato da {{{convocato}}}
Presieduto da

Gregorio III Mammas

Partecipanti
Argomenti Grande scisma
Documenti
Gruppi scismatici
Concilio precedente {{{precedente}}}
Concilio successivo {{{successivo}}}
Disambig-dark.svg
Nota di disambigua - Se stai cercando altri concili svoltisi nella stessa città, vedi Concilio di Costantinopoli (disambigua).

Il Concilio di Costantinopoli (Concilium Constantinopolitanum), detto anche di Santa Sofia dal nome della basilica dove ebbe luogo, è un sinodo locale che si è tenuto a Costantinopoli (attuale Istanbul, Turchia) attorno al 1450, presieduto dal patriarca Gregorio III Mammas.

La riunificazione tra la Chiesa ortodossa e quella Cattolica era stata formalmente approvata al Concilio di Firenze. Tuttavia questo concilio prese nettamente le deistanze dall'occidente. Fu deposto il patriarca latinofono Gregorio III Mammas e sostituito con Atanasio II. Venne redatto un elenco di errori dei latini, per esempio: l'autorità universale del papa; il purgatorio; il celibato del clero; il pane non lievitato; il segno della croce partendo da sinistra.

Bibliografia
  • (EN) Edward H. Landon, A Manual of Councils of the Holy Catholic Church, John Grant, Edimburgo 1909, vol. 1, p. 225-227, online
Voci correlate

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.