Papa Celestino III

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Celestino III
Papa
[[File:{{{Stemma istituzione}}}|50px]]
al secolo Giacinto di Pietro di Bobone
ERRORE in "fase canonizz"
{{{note}}}

Coelestin III.jpg

L'imperatore Enrico VI di Svevia e papa Celestino III, illustrazione tratta da Liber ad honorem Augusti (1196) di Petrus de Ebulo
{{{motto}}}
Titolo
{{{titolo}}}
Età alla morte circa 92 anni
Nascita Roma
1106 ca.
Morte Roma
8 gennaio 1198
Sepoltura Basilica di San Giovanni in Laterano (Roma)
Appartenenza
Vestizione {{{V}}}
Vestizione [[{{{aVest}}}]]
Professione religiosa [[{{{aPR}}}]]
Ordinato diacono {{{OrdinazioneDiaconale}}}
Ordinazione sacerdotale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione presbiterale {{{O}}}
Ordinazione presbiterale 13 aprile 1191
Consacrazione vescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
nominato vescovo {{{nominato}}}
nominato arcivescovo {{{nominatoA}}}
nominato arcieparca {{{nominatoAE}}}
nominato patriarca {{{nominatoP}}}
nominato eparca {{{nominatoE}}}
Consacrazione vescovile {{{C}}}
Consacrazione vescovile 14 aprile 1191
Ordinazione arcivescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione patriarcale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Elevazione ad Arcivescovo {{{elevato}}}
Elevazione a Patriarca {{{patriarca}}}
Elevazione ad Arcieparca {{{arcieparca}}}
Creazione
a Cardinale
PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Creazione
a Cardinale
{{{P}}}
Creazione
a Cardinale
8 febbraio 1144 da Celestino II (vedi)
Cardinale elettore
Ruoli ricoperti
prima dell'elezione
Eletto Antipapa {{{antipapa}}}
Creazione a
pseudocardinale
{{{pseudocardinale}}}
Emblem of the Papacy SE.svg Informazioni sul papato
175° vescovo di Roma
Elezione
al pontificato
30 marzo 1191
Consacrazione 14 aprile 1191
Fine del
pontificato
8 gennaio 1198
(per decesso)
Segretario {{{segretario}}}
Predecessore Clemente III
Successore Innocenzo III
Extra Anni di pontificato
Nomine
Cardinali 11 creazioni in 4 concistori
Proclamazioni Santi
Antipapi {{{antipapi}}}
Eventi
Venerato da {{{venerato da}}}
Venerabile il [[{{{aV}}}]]
Beatificazione [[{{{aB}}}]]
Canonizzazione [[{{{aS}}}]]
Ricorrenza [[{{{ricorrenza}}}]]
Altre ricorrenze
Santuario principale {{{santuario principale}}}
Attributi {{{attributi}}}
Devozioni particolari {{{devozioni}}}
Patrono di {{{patrono di}}}
Collegamenti esterni
(EN) Scheda su gcatholic.org
(EN) Scheda su catholic-hierarchy.org
(EN) Scheda su Salvador Miranda
Scheda su santiebeati.it

Celestino III, al secolo Giacinto di Pietro di Bobone (Roma, 1106 ca.; † Roma, 8 gennaio 1198) è stato il 175° vescovo di Roma e papa italiano dal 1191 alla morte.

Biografia

Giacinto nacque nella nobile famiglia romana dei Bobone, da un ramo della quale discesero gli Orsini, per questo talvolta viene attribuito a questo papa il cognome "Orsini" o addirittura "Boboni Orsini". Gli viene attribuito anche il nome di "Giacinto Boccardi".

Fu creato cardinale diacono nel 1144 ed eletto al sommo pontificato il 30 marzo 1191, all'età di 85 anni, quando era solo un diacono. Fu quindi uno dei pochi pontefici che, al momento dell'elezione non erano né vescovi e addirittura nemmeno sacerdoti; ricevette quindi l'ordinazione sacerdotale il 13 aprile, Sabato Santo e la consacrazione episcopale il giorno seguente, domenica di Pasqua del 1191.

Governò la Chiesa per sei anni, nove mesi e nove giorni e morì l'8 gennaio 1198. Venne sepolto in Laterano.
Il collegio cardinalizio aveva deciso in fretta la sua elezione, poiché l'imperatore Enrico VI stava ormai nei pressi di Roma. Egli giunse a Roma chiedendo la corona imperiale. L'autorità papale era in quel momento molto bassa, avendo più autorevolezza il Senato romano che seppe opporsi a Enrico VI, chiedendo a sua volta la rimozione della guarnigione imperiale stanziata nella cittadina di Tuscolo vicino Roma. Enrico VI cedette a tale richiesta e il 15 aprile fu incoronato imperatore del Sacro Romano Impero. Quindi partì lasciando la città di Tuscolo alla vendetta devastatrice dei romani.

Quando Enrico VI fece uccidere il vescovo di Liegi Alberto di Lovanio il papa non osò protestare e quando, sempre Enrico VI, fece prigioniero Riccardo Cuor di Leone, costringendolo a sborsare un favoloso riscatto, Celestino III non utilizzò l'arma della scomunica nei confronti dell'imperatore, si dice per paura. Nel 1192 Celestino III confermò lo statuto dell'Ordine Teutonico. Poco prima di morire espresse l'intenzione di abdicare indicando quale suo successore il cardinale Giovanni di San Paolo, ma i cardinali non glielo permisero.

Predecessore: Cardinale diacono di Santa Maria in Cosmedin Successore: CardinalCoA PioM.svg
Etienne de Bar, O.S.B.
1120- non oltre 1142
1144 - 1191 Nicolò Bobone
1192 (o 1193)-1200
I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Etienne de Bar, O.S.B.
1120- non oltre 1142
{{{data}}} Nicolò Bobone
1192 (o 1193)-1200
Predecessore: Cardinale protodiacono Successore: CardinalCoA PioM.svg
Ugo di Foliet O.S.B.
1162 - 1164
1164 - 1191 Graziano da Pisa
1191 - 1203
I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Ugo di Foliet O.S.B.
1162 - 1164
{{{data}}} Graziano da Pisa
1191 - 1203
Predecessore: Papa Successore: Emblem of the Papacy SE.svg
Papa Clemente III 10 aprile 1191 - 8 gennaio 1198 Papa Innocenzo III I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Papa Clemente III {{{data}}} Papa Innocenzo III
Bibliografia
  • Volkert Pfaff, Enciclopedia dei Papi, II, Roma, 2000, pp. 320-326.
Collegamenti esterni

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.