Sant'Alessandro I

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
(Reindirizzamento da Papa Alessandro I)
Sant'Alessandro I
Papa · Martire
[[File:{{{Stemma istituzione}}}|50px]]
al secolo {{{alsecolo}}}
Santo
{{{note}}}

Pope Alexander I.jpg

{{{didascalia}}}
{{{motto}}}
Titolo
{{{titolo}}}
Età alla morte circa 35 anni
Nascita Roma
80 ca.
Morte Roma
3 maggio 115
Sepoltura Necropoli vaticana
Appartenenza
Vestizione {{{V}}}
Vestizione [[{{{aVest}}}]]
Professione religiosa [[{{{aPR}}}]]
Ordinato diacono {{{OrdinazioneDiaconale}}}
Ordinazione sacerdotale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione presbiterale Data ignota
Ordinazione presbiterale [[{{{aO}}}]]
Consacrazione vescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
nominato vescovo {{{nominato}}}
nominato arcivescovo {{{nominatoA}}}
nominato arcieparca {{{nominatoAE}}}
nominato patriarca {{{nominatoP}}}
nominato eparca {{{nominatoE}}}
Consacrazione vescovile Data ignota
Consacrazione vescovile [[ {{{aC}}} ]]
Ordinazione arcivescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione patriarcale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Elevazione ad Arcivescovo {{{elevato}}}
Elevazione a Patriarca {{{patriarca}}}
Elevazione ad Arcieparca {{{arcieparca}}}
Creazione
a Cardinale
PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Creazione
a Cardinale
{{{P}}}
Creazione
a Cardinale
[[]] da [[]] (vedi)
Cardinale elettore
Ruoli ricoperti
prima dell'elezione
Eletto Antipapa {{{antipapa}}}
Creazione a
pseudocardinale
{{{pseudocardinale}}}
Emblem of the Papacy SE.svg Informazioni sul papato
vescovo di Roma
Elezione
al pontificato
105
Consacrazione {{{consacrazione}}}
Fine del
pontificato
3 maggio 115
(per decesso)
Segretario {{{segretario}}}
Predecessore Papa Evaristo
Successore Papa Sisto I
Extra Anni di pontificato
Nomine
Cardinali creazioni
Proclamazioni
Antipapi {{{antipapi}}}
Eventi
Venerato da Chiesa cattolica
Venerabile il [[{{{aV}}}]]
Beatificazione [[{{{aB}}}]]
Canonizzazione [[{{{aS}}}]]
Ricorrenza 3 maggio
Altre ricorrenze
Santuario principale {{{santuario principale}}}
Attributi Palma
Devozioni particolari {{{devozioni}}}
Patrono di Barrafranca (EN)
Collegamenti esterni
(EN) Scheda su gcatholic.org
Scheda su santiebeati.it

Sant'Alessandro I (Roma, 80 ca.; † Roma, 3 maggio 115) è stato il 6° vescovo di Roma e papa italiano all'incirca dal 105 alla morte[1].

Biografia

Sant'Ireneo di Lione, alla fine del II secolo, lo indicò come il quinto papa in successione dagli Apostoli. È venerato come santo dalla Chiesa cattolica. Il suo pontificato è stato variamente datato dai critici: 106-115 (Louis Duchesne) o 109-116 (Lightfoot). Nell'antichità cristiana fu accreditato di un pontificato durato circa 10 anni (Eusebio di Cesarea, Historia Ecclesiastica IV, I) e non c'è alcuna ragione per dubitare che fosse sull'"elenco dei vescovi" stilato a Roma da Egesippo (Eusebio, IV, xxii 3) prima della morte di papa Eleuterio (189).

Secondo una tradizione della Chiesa di Roma risalente alla fine del V secolo, e riportata sul Liber Pontificalis, era romano da nascita e svolse il suo ufficio durante il regno di Traiano (98-117). La stessa tradizione afferma che patì il martirio per decapitazione sulla Via Nomentana, a Roma, il 3 maggio.

Probabilmente fu eletto papa a meno di trent'anni e dovrebbe essere stato il primo papa non scelto dal suo predecessore ma eletto dai vescovi che si trovavano a Roma su indicazione dei presbiteri e dei diaconi della città.

Gli si attribuisce l'introduzione nel canone del Qui Pridie, le parole commemorative dell'istituzione dell'Eucaristia. Si dice anche che abbia introdotto l'uso di benedire con acqua e sale le case dei cristiani per preservarle dal maligno (constituit aquam sparsionis cum sale benedici in habitaculis hominum, trad: istituì l'aspersione di acqua col sale per benedire le abitazioni degli uomini)

Alessandro fu papa nel periodo di massimo splendore dell'impero romano, quando sembrava che le profezie sull'avvento del regno di Cristo non si dovessero più realizzare, e le persecuzioni si succedevano una dietro l'altra. Fu un periodo piuttosto difficile per la Chiesa.

Nel 1854, nel luogo dove un'antica tradizione faceva avvenire il martirio di Alessandro, fu scoperta un'area funeraria semisotterranea dei santi martiri Alessandro, Eventolo, e Teodolo. Secondo alcuni archeologi, questo Alessandro corrisponderebbe al papa, e l'antica basilica, eretta all'inizio del V secolo nel sito, segnerebbe il luogo del suo martirio.

Duchesne, tuttavia, negava l'identità tra il martire ed il papa, affermando che la confusione fra i 2 personaggi risalirebbe agli inizi del VI secolo, data di compilazione del Liber Pontificalis. Anche Sant'Ireneo di Lione non faceva alcuna menzione di un suo martiro. Si dice che le sue reliquie siano state traslate a Freising, in Baviera nell'834.

La sua festa liturgica viene celebrata il 3 maggio.


Predecessore: Papa Successore: Emblem of the Papacy SE.svg
Papa Evaristo 105 - 3 maggio 115 Papa Sisto I I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Papa Evaristo {{{data}}} Papa Sisto I
Note
  1. Annuario Pontificio, ed. 1986, p. 8*.
Fonti
Bibliografia
Voci correlate
Collegamenti esterni

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.