Abbazia territoriale di Monte Oliveto Maggiore

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark

Abbazia territoriale di Monte Oliveto Maggiore
Territorialis Abbatia S. Mariae Montis Oliveti Maioris
Chiesa latina

Monteoliveto panoramma 33.jpg
abate Diego Gualtiero Rosa
Sede Asciano

sede vacante
Asciano

Amministratore apostolico {{{amministratore}}}
Nuvola apps important.svg
Ci sono degli errori relativi alla categorizzazione automatica dovuti al fatto che alcuni parametri non sono stati valorizzati!
  • Parametro: Parametro vescovo eletto senza parametro titolo eletto

Vedi {{Diocesi della chiesa cattolica/man}}

La voce è stata segnalata nella Categoria:Diocesi della chiesa cattolica/warning.

{{{vescovo eletto}}}
Sede immediatamente soggetta alla Santa Sede
Regione ecclesiastica Toscana
Nazione bandiera Italia
diocesi suffraganee
{{{suffraganee}}}
coadiutore
vicario
provicario
generale
ausiliari

Abati emeriti:

Parrocchie 4
Sacerdoti

16 di cui 1 secolari e 15 regolari
30 battezzati per sacerdote

24 religiosi 6 religiose
490 abitanti in 49 km²
490 battezzati (100,0% del totale)
Eretta 1899
Rito romano
cattedrale {{{cattedrale}}}
Santi patroni
53020 Chiusure Frazione di Asciano [Siena], Italia
tel. +390577707611 fax. 0577.70.76.70 @

Sito ufficiale

Dati dall'annuario pontificio 2011 riferiti al 2010 Scheda
Chiesa cattolica in Italia
Tutte le diocesi della Chiesa cattolica

L'Abbazia territoriale di Monte Oliveto Maggiore (latino: Territorialis Abbatia S. Mariae Montis Oliveti Maioris) è una sede della Chiesa cattolica appartenente alla regione ecclesiastica Toscana. Nel 2008 contava 480 battezzati su 480 abitanti. È attualmente retta dall'abate Diego Gualtiero Rosa.

Storia

L'abbazia venne fondata nel 1313 da san Bernardo Tolomei (1272-1348), professore di diritto appartenente a una delle famiglie più potenti di Siena che giunto al quarantesimo anno di età si ritirò in questo luogo solitario conosciuto come il Deserto di Accona, proprietà della sua famiglia.

La fondazione del monastero fu approvata nel 1319 dal vescovo di Arezzo Guido Tarlati e dopodiché annessa all'ordine benedettino. La costruzione del monastero iniziò nel 1320 e nel 1344 la nuova congregazione olivetana venne ufficialmente approvata da papa Clemente VI.

L'abbazia ebbe sempre una grande importanza nel territorio senese. Infatti i suoi possedimenti arrivavano fino al borgo di Chiusure e nella Val d'Asso. Il fatto di essere anche dei grandi proprietari terrieri fece avere agli olivetani anche un ruolo nell'organizzazione agricola del territorio delle Crete. L'imponente complesso religioso si trova nell'area meridionale del comune di Asciano. È tuttora sede dell'abate generale della Congregazione benedettina di Monte Oliveto ed è anche sede dell'Istituto di restauro del libro.

Cronotassi degli abati

Statistiche

Territorio

Comprende quattro parrocchie site nel comune di Asciano. La popolazione del territorio ammonta a 509 unità.

Parrocchia Patrono Comune Frazione/Quartiere Popolazione
Santa Maria di Monte Oliveto Maggiore Santa Maria Asciano abbazia 114
San Florenzo a Vescona San Florenzo Asciano Vescona 78
San Giovanni Battista a Pievina San Giovanni Battista Asciano Pievina 97
San Michele arcangelo San Michele arcangelo Asciano Chiusure 220
Fonti
Voci correlate
Collegamenti esterni

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.