Diocesi di Pozzuoli

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark

Diocesi di Pozzuoli
Dioecesis Puteolana
Chiesa latina

[[File:{{{immagine}}}|290px]]
vescovo Gennaro Pascarella
Sede Pozzuoli

sede vacante
Pozzuoli

Amministratore apostolico {{{amministratore}}}
Nuvola apps important.svg
Ci sono degli errori relativi alla categorizzazione automatica dovuti al fatto che alcuni parametri non sono stati valorizzati!
  • Parametro: Parametro vescovo eletto senza parametro titolo eletto

Vedi {{Diocesi della chiesa cattolica/man}}

La voce è stata segnalata nella Categoria:Diocesi della chiesa cattolica/warning.

{{{vescovo eletto}}}
Suffraganea dell'arcidiocesi di Napoli
Regione ecclesiastica Campania
Nazione bandiera Italia
diocesi suffraganee
{{{suffraganee}}}
coadiutore
vicario Paolo Auricchio
provicario
generale
ausiliari

Vescovi emeriti:

Silvio Padoin
Parrocchie 68 (8 vicariati )
Sacerdoti

139 di cui 91 secolari e 48 regolari
3.604 battezzati per sacerdote

55 religiosi 182 religiose 32 diaconi
510.500 abitanti in 105 km²
501.000 battezzati (98,1% del totale)
Eretta I secolo
Rito romano
cattedrale {{{cattedrale}}}
Santi patroni
Via Campi Flegrei 12, 80078 Pozzuoli (Napoli), Italia
tel. +390815261204 fax. 081 5263068 @

Sito ufficiale

Dati dall'annuario pontificio 2011 riferiti al 2010
Chiesa cattolica in Italia
Tutte le diocesi della Chiesa cattolica

La diocesi di Pozzuoli (in latino Dioecesis Puteolana) è una sede della Chiesa cattolica suffraganea dell'arcidiocesi di Napoli appartenente alla regione ecclesiastica Campania. Nel 2010 contava 501.000 battezzati su 510.500 abitanti. È attualmente retta dal vescovo Gennaro Pascarella.

Territorio

La diocesi comprende la città di Pozzuoli, i comuni di Quarto, Bacoli, Monte di Procida, Marano di Napoli e alcuni quartieri della zona occidentale di Napoli (Fuorigrotta, Bagnoli, Pianura, Soccavo per la fascia che sovrasta il cratere di Quarto).

Sede vescovile è la città di Pozzuoli, dove si trova la Cattedrale di San Procolo Martire; in località Monterusciello si trova la concattedrale di San Paolo Apostolo.

Il territorio diocesano è suddiviso in 68 parrocchie, raggruppate in 8 foranie: Bacoli-Monte di Procida, Bagnoli, Fuorigrotta, Quarto, Pianura, Pozzuoli 1, Pozzuoli 2, Soccavo.

Storia

L'esistenza a Pozzuoli di una comunità cristiana ben organizzata sin dal I secolo è testimoniata dal libro degli Atti degli Apostoli: in viaggio da Reggio a Roma, a causa di un forte vento di scirocco, la nave di Paolo sostò nella città campana e l'apostolo, accogliendo l'invito di alcuni fratelli, vi si trattenne una settimana (At. 28,13-14). Secondo la tradizione il primo vescovo della città fu Patroba, menzionato da Paolo nella Lettera ai Romani (Rm. 16,14).

Il primo vescovo storicamente attestato è l'usurpatore Fiorenzo, di cui parlano gli imperatori Graziano e Valentiniano II in una lettera al loro vicario Aquilino (Baronio, Ann. Eccl., ad ann. 381, num. 3). La diocesi è sempre stata suffraganea dell'arcidiocesi di Napoli.

La chiesa cattedrale sorge sul sito dell'antico tempio di Giove, eretto tra il V e il VI secolo da Lucio Calpurnio in onore di Cesare Ottaviano Augusto: l'antico edificio venne fatto restaurare dal vescovo Martín de León Cárdenas (1631-1650) e venne dedicato ai santi Gennaro, vescovo di Benevento, e Procolo, suo diacono, che subirono il martirio a Pozzuoli sotto l'impero di Diocleziano. La costruzione è stata irrimediabilmente danneggiata da un incendio nel 1964: la cattedra episcopale è stata provvisoriamente trasferita nella chiesa del Carmine, mentre nel 1995 la chiesa di San Paolo nel moderno quartiere Monterusciello è stata elevata al rango di concattedrale.

Cronotassi dei vescovi

Statistiche

La diocesi al termine dell'anno 2004 su una popolazione di 510.500 persone contava 501.000 battezzati, corrispondenti al 98,1% del totale.

Fonti
Voci correlate
Collegamenti esterni

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.