Diocesi di Oppido Mamertina-Palmi

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark

Diocesi di Oppido Mamertina-Palmi
Dioecesis Oppidensis-Palmarum
Chiesa latina

[[File:{{{immagine}}}|290px]]
Vescovo Francesco Milito
Sede Oppido Mamertina

sede vacante
Oppido Mamertina

Amministratore apostolico {{{amministratore}}}
Nuvola apps important.svg
Ci sono degli errori relativi alla categorizzazione automatica dovuti al fatto che alcuni parametri non sono stati valorizzati!
  • Parametro: Parametro vescovo eletto senza parametro titolo eletto

Vedi {{Diocesi della chiesa cattolica/man}}

La voce è stata segnalata nella Categoria:Diocesi della chiesa cattolica/warning.

{{{vescovo eletto}}}
Suffraganea dell'Arcidiocesi di Reggio Calabria-Bova
Regione ecclesiastica Calabria
Mappa Diocesi Oppido M - Palmi.png
Mappa della diocesi
Provincia ecclesiastica
Provincia ecclesiastica della diocesi
Nazione bandiera Italia
diocesi suffraganee
{{{suffraganee}}}
coadiutore
vicario
provicario
generale
ausiliari

Vescovi emeriti:

Parrocchie 66
Sacerdoti

99 di cui 86 secolari e 13 regolari
1.780 battezzati per sacerdote

17 religiosi 165 religiose 16 diaconi
179.603 abitanti in 930 km²
176.250 battezzati (98,1% del totale)
Eretta tra il IX e il XI secolo
Rito Romano
cattedrale {{{cattedrale}}}
Santi patroni
Via Antonio Maria Curcio, 81, 89014 Oppido Mamertina [Reggio Calabria], Italia
tel. +390966419811 fax. 0966.419.823

Sito ufficiale

Dati dall'annuario pontificio 2011 riferiti al 2010 Scheda
Chiesa cattolica in Italia
Tutte le diocesi della Chiesa cattolica

La Diocesi di Oppido Mamertina-Palmi (in latino: Dioecesis Oppidensis-Palmarum) è una sede della Chiesa cattolica suffraganea dell'Arcidiocesi di Reggio Calabria-Bova appartenente alla Regione ecclesiastica Calabria. Nel 2010 contava 176.250 battezzati su 179.603 abitanti.

Territorio

La Diocesi comprende una parte della provincia di Reggio Calabria e precisamente 33 Comuni del versante tirrenico.

Sede vescovile è la città di Oppido Mamertina, dove si trova la Cattedrale di Santa Maria Assunta. A Palmi sorge la Concattedrale di San Nicola.

Il territorio è suddiviso in 4 Vicariati (vedi mappa) che comprendono 66 Parrocchie.

Vicariati

Vicariato di Polistena, comprende i comuni di:
Polistena, Anoia, Candidoni, Cinquefrondi, Feroleto della Chiesa, Galatro, Giffone, Laureana di Borrello, Maropati, Melicucco, San Giorgio Morgeto, San Pietro di Caridà, Serrata.

Vicariato di Oppido-Taurianova, comprende i comuni di:
Oppido Mamertina, Taurianova, Cittanova, Delianuova, Molochio, Santa Cristina d'Aspromonte, Scido, Terranova Sappo Minulio, Varapodio.

Vicariato di Palmi, comprende i comuni di:
Palmi, Cosoleto, Melicuccà, Sant'Eufemia d'Aspromonte, San Procopio, Seminara, Sinopoli.

Vicariato di Gioia Tauro-Rosarno, comprende i comuni di:
Gioia Tauro, Rizziconi, Rosarno, San Ferdinando.

Storia

Non si conosce la data esatta dell'istituzione della diocesi. Il documento più antico che storicamente ne attesta l'esistenza è datato 1045 (come testimoniano le pergamene greche tradotte dal Guillou), ma non è l'atto istitutivo della diocesi, bensì un atto di donazione di beni immobili che alcuni cittadini oppidesi fecero al vescovo; per cui è agevole desumere che la sua nascita sia avvenuta ancora prima di quell'anno. Il Conmanville la colloca nel IX secolo, tuttavia il primo vescovo noto è Nicola, menzionato nel 1053.

Nel 1472 fu unita alla Diocesi di Gerace sotto il vescovo Atanasio Calciopolo che abolì il Rito Bizantino, che rimase in uso solo in qualche località.

Nel 1536 Oppido ritornò indipendente sotto il Vescovo Pietro Andrea Ripanti, altri Vescovi furono Antonio Cesonio (1609) e Giovanni Battista Montani (1632), che restaurò la Cattedrale e il palazzo vescovile; Bisanzio Fili (1696), che fondò il seminario, Michele Caputo (1852), che fu trasferito ad Ariano, dove si sospetta che abbia avvelenato re Ferdinando II delle Due Sicilie e diventò apostata. Fino alla Riforma del 1979 la Diocesi comprendeva i comuni di: Oppido Mamertina, Delianuova, Molochio, Santa Cristina d'Aspromonte, Scido, Varapodio, Sant'Eufemia d'Aspromonte, San Procopio,Varapodio, Terranova Sappo Minulio.

Il 4 aprile 1979 con la bolla ‘’Quo aptius’’ di papa Giovanni Paolo II, tutte le Parrocchie appartenute alla Diocesi di Mileto e poste in provincia di Reggio Calabria sono state aggregate alla Diocesi di Oppido Mamertina. Il 10 giugno 1979 la Diocesi ha assunto il nome di Diocesi di Oppido Mamertina-Palmi.

Cronotassi dei vescovi

Statistiche

La Diocesi al termine dell'anno 2010 su una popolazione di 179.603 persone contava 176.250 battezzati, corrispondenti al 98,1% del totale.

Fonti
Collegamenti esterni
Voci correlate

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.