Diocesi di Alghero-Bosa

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark

Diocesi di Alghero-Bosa
Dioecesis Algarensis-Bosanensis
Chiesa latina

Alghero Cathedrale.jpg
Mauro Maria Morfino, S.D.B.
Sede Alghero

sede vacante
Alghero

Amministratore apostolico {{{amministratore}}}
Nuvola apps important.svg
Ci sono degli errori relativi alla categorizzazione automatica dovuti al fatto che alcuni parametri non sono stati valorizzati!
  • Parametro: Parametro vescovo eletto senza parametro titolo eletto

Vedi {{Diocesi della chiesa cattolica/man}}

La voce è stata segnalata nella Categoria:Diocesi della chiesa cattolica/warning.

{{{vescovo eletto}}}
Suffraganea dell'arcidiocesi di Sassari
Regione ecclesiastica Sardegna
Nazione bandiera Italia
diocesi suffraganee
{{{suffraganee}}}
coadiutore
vicario
provicario
generale
ausiliari

Cariche emerite:

Antonio Vacca
Parrocchie 61 (8 vicariati)
Sacerdoti

84 di cui 63 secolari e 21 regolari
1.272 battezzati per sacerdote

24 religiosi 151 religiose 12 diaconi
107.600 abitanti in 2.012 km²
106.900 battezzati (99,3% del totale)
Eretta VI secolo (diocesi di Bosa)
1503 (diocesi di Alghero)
unite nel 1986
Rito romano
cattedrale Santa Maria
Santi patroni Santi Emilio e Priamo; compatroni: Nostra Signora di Valverde, San Michele Arcangelo
Via Principe Umberto 17
07041 Alghero, Italia
tel. 079 975209 fax. 079 975209 @

Sito ufficiale

Dati dall'annuario pontificio 2013 riferiti al 2012
Chiesa cattolica in Italia
Tutte le diocesi della Chiesa cattolica
La concattedrale dell'Immacolata Concezione a Bosa

La diocesi di Alghero-Bosa (in latino: Dioecesis Algarensis-Bosanensis) è una sede della Chiesa cattolica suffraganea dell'arcidiocesi di Sassari appartenente alla regione ecclesiastica Sardegna. Nel 2012 contava 106.900 battezzati su 107.600 abitanti. È attualmente retta dal vescovo Mauro Maria Morfino, S.D.B.

Territorio

La diocesi comprende la città di Alghero ed altri comuni delle province di Sassari, Oristano e Nuoro, tra i quali i più significativi sono Bosa e Macomer.

Sede vescovile è la città di Alghero, dove si trova la cattedrale dell'Immacolata Concezione. A Bosa si trova la concattedrale anch'essa dedicata all'Immacolata Concezione.

La diocesi è suddivisa in 61 parrocchie, raggruppate in 8 foranie:

  • Alghero
  • Agro di Alghero
  • Bosa
  • Canales
  • Interrios
  • Marghine
  • Montiferru
  • Planargia-Meilogu

Storia

La prima notizia della sede di Bosa risale al VI secolo, in una lettera papa Gregorio I parla di un vescovo di Bosa, senza citarne il nome. Nel 1073 il vescovo Costantino de Castro, che, secondo un'iscrizione, fece costruire la cattedrale dedicata a San Pietro, fu nominato metropolita di Torres da papa Gregorio VII.

La diocesi di Alghero fu eretta nel 1503, come continuazione delle sedi vescovili di Castro, Bisarchio e di Ottana, che furono contestualmente soppresse.

Pietro Parente, genovese, fu il primo vescovo di Alghero e presenziò al concilio Lateranense V nel 1512, dalla prima alla settima sessione.

Il 9 marzo 1803 la diocesi di Alghero cedette una porzione del suo territorio, corrispondente a quello delle antiche diocesi di Castro e di Bisarchio a vantaggio del ristabilimento della sede di Bisarchio (oggi diocesi di Ozieri).

Le due diocesi di Alghero e Bosa furono unite il 30 settembre 1986.

Cronotassi dei vescovi

Vescovi di Bosa

Vescovi di Alghero

Vescovi di Alghero-Bosa

Statistiche

La diocesi al termine dell'anno 2006 su una popolazione di 106.250 persone contava 106.050 battezzati, corrispondenti al 99,8% del totale.

Note
  1. V. Balaguer, Las calles de Barcelona, tomo I, Barcelona 1865, p. 199
Fonti
Collegamenti esterni
Voci correlate

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.